TERAPIA CENTRATA SUL CLIENTE

  "Le persone sono altrettanto meravigliose quanto i tramonti se io li lascio essere ciò che sono" (Carl Rogers)  

La Terapia centrata sul cliente, fondata da Carl Rogers negli anni '40, appartiene alla Psicologia Umanistica.
Secondo Rogers, ogni persona possiede una forte spinta ad adattarsi e migliorarsi e racchiude in sé le risorse per realizzarsi.
Il cliente non è un paziente.
Considerando ogni persona come capace di “auto-migliorarsi” Rogers considera il paziente come un cliente, dando a questo termine il significato di persona che diventa responsabile del suo cambiamento e che insieme con il terapeuta percorrere un cammino di crescita reso possibile dal clima empatico, accettante e non giudicante  della terapia.

  "Ogni "organismo" è animato da una tendenza intrinseca a sviluppare tutte le sue potenzialità e a svilupparle in modo da favorire la sua conservazione e il suo arricchimento." (Carl Rogers)